Per il terzo anno consecutivo l’azienda dei sogni dei neolaureati è Ferrovie dello Stato Italiane seguita dai due giganti d’oltreoceano Google e Apple. Il Best Employer of Choice 2017 fotografa le aspirazioni e le difficoltà dei giovani laureati in cerca di lavoro.

Anche nel 2017, l’azienda dei sogni per i neolaureati italiani è Ferrovie dello Stato Italiane. In seconda posizione si mantiene stabile rispetto al 2016 Google. Completa il podio Apple, che guadagna una posizione rispetto all’anno passato.

Sono queste le tre aziende nelle quali i giovani neolaureati italiani vorrebbero andare a lavorare. Al quarto posto in classifica Salini Impregilo che guadagna ben 7 posizioni, seguono Ikea, Ferrero e Mondadori. All’ottavo posto c’è ENI mentre BNL Gruppo Paribas e Roche completano la lista delle prime dieci.

FS è prima anche tra le aziende preferite dai neolaureati in area Tecnica scientifica. Apple vince la classifica delle aziende più ambite dai neolaureati in area Economico-sociale mentre Mondadori è al primo posto nei desideri dei neolaureati in area umanistica.

La classifica è il frutto dell’osservatorio sui giovani italiani e mercato del lavoro che Cesop HR Consulting Company realizza ogni anno dal 2002 su un campione rappresentativo di 2.500 neolaureati in cerca di lavoro.

L’indagine offre, oltre alla tradizionale classifica delle aziende che attirano maggiormente i laureati come luogo di lavoro, indicazioni importanti sull’universo dei giovani che si affacciano sul mercato occupazionale.

Tra i settori produttivi che attraggono di più, il settore consulenza e revisione aziendale (27,8%) torna a essere quello maggiormente desiderato, seguito dall’industriale manifatturiero (19,9%) e dai media e comunicazione (17,1%, con particolare apprezzamento dai neolaureati in materie  umanistico-giuridiche). Ultimo nella classifica dei settori produttivi preferiti in cui lavorare è il luxury & fashion (2,6%), che continua a non attrarre i laureati italiani.

Interessanti, poi, sono le aspirazioni dei neolaureati. La maggioranza assoluta (57,9%) dichiara di voler lavorare in una multinazionale o in una grande impresa italiana, con un dato identico  rispetto al 2016. Delle tante alternative rimanenti, solo il 3,5% aspira a lavorare all’estero (in diminuzione rispetto al 2016 – 5,8%) e spicca per valore residuo lo 0,5% che intende tentare la via della start up.

“La diminuzione del desiderio di lavoro al di fuori dei confini italiani mostra un segnale di fiducia crescente rispetto all’ingresso nel mondo del lavoro da parte dei giovani neolaureati – afferma Giuseppe Caliccia sociologo e direttore della ricerca – anche se preoccupa il dato sempre più esiguo di coloro che intendono fare impresa nel nostro Paese.”

Nota metodologica:
Le aziende sottoposte alla valutazione dei ragazzi sono 101. I questionari sono stati somministrati negli otto Job Meeting organizzati da Cesop HR Consulting Company in Italia tra marzo e dicembre 2015. Il campione – statisticamente rappresentativo e stratificato per sesso, area geografica di provenienza e area di studio – è composto da 2.500 neolaureati la cui età media è 26 anni. Errore standard, 2%, intervallo di fiducia, 95%.

 

BEST EMPLOYER OF CHOICE 2017: LE AZIENDE TOP 20

Posizione 2017
Azienda
Comparazione
2017 – 16
1
Ferrovie dello Stato Italiane x =
2 Google x =
3 Apple x +1
4 Salini Impregilo x +7
5 Ikea x +11
6 Ferrero x =
7 Gruppo Mondadori x +1
8 Eni x -3
9 BNL – Gruppo BNP Paribas x -6
10 Roche x -3
11 Enel x +2
12 Ferrari x -2
13 Sky Italia x +9
14 Leonardo Finmeccanica x -5
15 Gruppo Il Sole 24 Ore x +10
16 Banca d’Italia x +2
17 Unicredit Group x +2
18 Bosch x -3
19 Accenture x +2
20 LVMH x +19

 

VIDEO. FOCUS GROUP, LA PAROLA AI LAUREATI

IL VIDEORACCONTO DELLA GIORNATA

LE FOTO DELLA GIORNATA

 

Best Employer of Choice

Scopri di più